Mondo silenzioso

Le prime ombre della sera non riescono a coprire il biancore affascinante della neve caduta in abbondanza.

Avanzo a passi lenti e incerti, affondando i piedi in una soffice trappola bianca.

Attorno a me soltanto un vento freddo ma non violento. Mille dita ghiacciate che si posano sul mio viso, cercandone il calore.

Cammino in un paesaggio che conosco, ma che non è lo stesso di sempre. Tutto è più lento, tranquillo. Non ci sono auto né scooter. Né gente che passa, cammina o corre. Riesco a sentire il mio respiro e il rumore dei miei passi. Cammino come un esploratore, un astronauta, impegnato nella scoperta di un mondo sconosciuto.

Ma questo mondo, questo paesaggio, sconosciuti non sono. É la solita strada, il solito paese, il solito mondo, finalmente divenuto più silenzioso.

About Davide Piazzi

Scrivo, leggo, penso. A volte ragiono
This entry was posted in Poesie (e dintorni) and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s