Rossella Urru

Della vicenda di questa “cooperante internazionale”, di questa donna italiana, non si parla abbastanza.

Rapita il 22 ottobre scorso in Algeria mentre faceva il proprio lavoro, consistente nel portare speranza a chi sembra non averne, e non ancora liberata.

Nel mio piccolo vorrei dare un contributo per tenere viva l’attenzione su questa vicenda. Lo faccio con parole non mie, ma di Cristina, che su Twitter ha pubblicato una lettera emozionante, scritta di pugno, di getto, con l’irruenza di chi avverte il peso su un cuore (non necessariamente il proprio) e vuole cercare di toglierlo.

La potete leggere nel suo formato originale, cliccando qui.

About Davide Piazzi

Scrivo, leggo, penso. A volte ragiono
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s